Violino e fisarmonica per l’ultima matinée

Ultima matinée del ciclo Il caffè della domenica.
Oggi alle 11 in Auditorium musiche per violino e fisarmonica, interpretate da Luca Santaniello, primo violino dell’Orchestra Verdi, e Davide Vendramin, fisarmonicista che più volte ha collaborato con la Verdi.
Il concerto si apre con la prima esecuzione italiana di «In Tiefe der Zeit» del compositore giapponese Toshio Hosokawa. Scritto nel 1994 per violoncello e fisarmonica, scandaglia a fondo la possibilità degli strumenti, penetrando «verticalmente» il suono per esaminarlo in tutti i suoi colori e sfumature. Segue la «Suite in stile antico» di Alfred Schnittke, composta nel 1972 per l’organico di violino e pianoforte. Un’altra prima esecuzione italiana e quella di Diario di viaggio di Giorgio Colombo Taccani, composto nel 1999. Concludono il concerto la «Chanson russe» di Stravinskij, la trascrizione per violino e fisarmonica di una vecchia canzone russa, e «Le Grand Tango» di Astor Piazzola.

Annunci

Altri articoli