Vioxx, per Merck condanna da 50 milioni di dollari

Un’altra causa persa dalla Merck per i problemi legati all’assunzione del Vioxx. La multinazionale è stata riconosciuta colpevole di negligenza da un tribunale federale di New Orleans, Louisiana. In base alla decisione l'azienda dovrà versare 50 milioni di dollari a titolo di risarcimento a un paziente colpito da attacco cardiaco. Gerald Bennett, un agente dell’Fbi in pensione, aveva assunto il farmaco incriminato tra il gennaio del 2000 e il 23 settembre 2004, esattamente una settimana prima del ritiro del farmaco dal mercato da parte di Merck. La giuria ha riconosciuto la società colpevole per non aver opportunamente riferito al medico curante di Bennett dei possibili rischi legati al farmaco. Per la società di Whitehouse Station, in New Jersey, si tratta del secondo caso giudiziario federale - il primo del quale vinto dalla società - e i quattro statali affrontati in New Jersey e California.