Vip, Milano come Hollywood Feste e sfilate piene di star

Da Courtney Love a Lindsay Lohan, la città diventa una calamita per divi del cinema e stelle del rock. Tacchi alti e gonne: <strong><a href="/interni/tacchi_alti_e_gonne_corte_le_donne_armani_ora_sono_tutte_gambe/27-02-2010/articolo-id=425386-page=0-comments=1">le donne di Armani sono tutte gambe</a></strong>. Versace: <strong><a href="/interni/versace_nuovo_potere_rosa_sfreccia_motocicletta/27-02-2010/articolo-id=425389-page=0-comments=1">il potere rosa in motocicletta</a></strong>.<br />
Julianne Moore: <strong><a href="/interni/amo_troppo_mie_borse_sono_come_gioielli/27-02-2010/articolo-id=425392-page=0-comments=1">&quot;Le mie borse sono come gioielli&quot;</a></strong><br />

Milano - Milano come Hollywood. In queste giornate di moda bistrattate e compresse, una parata di star del rock, del pop e del cinema internazionale è calata a Milano per partecipare a party e sfilate. Alla faccia dei detrattori della vita notturna meneghina, e di chi ritiene la nostra una città piatta e grigia. E alla faccia di chi ha voluto ridurre il tempo dedicato alla fashion week a una maratona di quattro giorni. Se ieri sera all'hotel Bulgari l'attrice americana Julianne Moore ha stregato tutti con la sua bellezza, giovedì Clive Owen ha affascinato le ospiti (fra le altre Bianca Brandolini D'Adda e Delfina Delettrez Fendi) del vernissage della mostra dell'artista newyorchese Richard Hambleton, presentata da Armani nel suo teatro di via Bergognone. L'attore inglese che ha interpretato decine di film come «Closer» ieri pomeriggio era invece seduto in prima fila alla sfilata di Emporio Armani, accanto alle nostre attrici Michela Quattrociocche e Violante Placido.

Ma l'evento mondano a più alta densità di star, ieri sera è stato quello Vogue.it. Per festeggiare la nascita del nuovo portale della rivista è stata allestita una mega festa per più di mille invitati a Villa Reale, organizzata dalla direttrice Franca Sozzani e dal sindaco di Milano Letizia Moratti. Fra diversi nomi della Milano bene e della moda (fra cui Armani), il parterre delle celebrity (Anna Wintour compresa) era oltretutto molto rock. Dalla «it girl» maledetta (e molto british style) Pixie Geldof, figlia di Bob, all'attrice americana Claire Danes (fra gli altri film, ha recitato in «Romeo + Giulietta» di Baz Luhrmann). E poi la cantante maudit e trasgressiva (non solo nel look) Courtney Love. La vedova di Kurt Cobain dei Nirvana è arrivata insieme all'attrice-cantante (oltre che contestata stilista di Ungaro) Lindsay Lohan, entrambe in abiti Cavalli (Eva e Roberto le hanno scortate sul red carpet).

E le due star pop-rock rimarranno per tutto il weekend a Milano, perché domenica saranno nel parterre della sfilata di Cavalli (insieme ad altre celeb come la top Elle McPherson). Mentre ieri sera, al party di Vogue.it, c'erano anche l'ex top model Yasmine Le Bon e la figlia Amber (senza però il padre Simon, il leader dei Duran Duran), l'étoile Eleonora Abbagnato, Giorgio Armani, Diego Della Valle, la protagonista di «Baaria» Margaret Madè, e quella di «Avatar» Zoe Saldana. Sono passati tutti sulla passerella illuminata attraverso le proiezioni di video, frasi e citazioni che hanno ricreato un'atmosfera futurista, in un netto e suggestivo contrasto con la villa settecentesca di via Palestro. E non poteva essere altrimenti perché il neonato sito Vogue.it è un luogo in cui l'eleganza, lo stile e la capacità di anticipare e creare tendenze del magazine si uniscono all'energia e al dinamismo del mondo web, creando una nuova realtà multimediale. E il nuovo progetto di Franca Sozzani offre un nuovo punto di vista su un universo fatto di moda, arte e lifestyle. Per «dare un tocco glamour al mondo del web e rendere l'universo di Vogue Italia accessibile al grande pubblico», come dice la direttrice (fra varie chicche: video con stilisti come Philip Treacy, il «cappellaio matto» della moda, che svela aneddoti e curiosità e Manolo Blahnik che disegna le prossime collezioni delle famose scarpe).

Giovani star dell'universo pop-rock erano ospiti, giovedì sera, anche del party inaugurale dell'hotel Moschino. La 19enne reginetta del pop Pixie Lott - cantante e attrice e presto anche stilista - si è esibita in un mini concerto. E poi alla musica ha pensato una dj d'eccezione, ma questa volta made in Italy: Asia Argento.