Virginia Tech, massacro nel campusDue sparatorie: i morti sono 32Bush: "Sconvolto da questo orrore"

Due sparatorie: in un dormitorio e in una classe. Il killer si sarebbe ucciso dentro al college dopo una lunga caccia all'uomo. Porte sprangate, lezioni sospese, 26mila studenti invitati a "restare nelle proprie stanze, lontani dalle finestre". I giovani hanno ripreso la strage con i telefonini. Il preside: "Tragedia di proporzioni colossali". Il presidente Bush: "Sono inorridito". Virginia: lo stato dalle armi facili. E' il massacro più sanguinoso della storia negli Usa all'interno di una scuola: i precedenti. Guarda le foto - Guarda il video

Blacksburg - Come Columbine. Peggio di Columbine. Fuoco in uno dei campus gioiello dell'America universitaria. Per la seconda volta in meno di un anno. Nella mattina americana (alle 7,30 della costa Est) un killer ha sparato contro gli studenti. Prima all'interno della West Ambler Johnston Hall, il palazzo che ospita gli 895 studenti del primo anno: qui uno studente sarebbe morto e un altro sarebbe rimasto ferito. La seconda sparatoria, intorno alle 10, è avvenuta dentro le classi, nella Norris Hall, dove si svolgono lezioni di chimica e di ingegneria. Il bilancio provvisorio della polizia parla di 32 morti (tra questi anche il killer) e decine di feriti. Il killer (una sola persona e non due come si pensava inizialmente) è stato ucciso dentro al college dopo una lunga caccia all'uomo. Le autorità dell'ateneo (attraverso il sito internet) hanno cancellato tutte le lezioni e chiesto agli studenti di restare chiusi nelle loro stanze e di tenersi lontani dalle finestre. Virginia Tech è stata "invasa" da numerose vetture della polizia. Il college è situato in un'area bucolica della Virginia, ha oltre 26 mila studenti ed è conosciuto per i suoi corsi scientifici. Il preside dell'ateneo, Charles Steger, ha parlato di "una tragedia di proporzioni monumentali". Il presidente degli Stati Uniti George W. Bush si dice "inorridito. La prima reazione è quella di profondo dolore per le vittime, i familiari delle vittime, gli studenti, i professori e tutte le persone che hanno avuto a che fare con questo scioccante incidente".

Il giorno di apertura delle lezioni, nell'agosto 2006, si era già verificato un episodio simile. L'ateneo era stato chiuso e le lezioni sospese perché un evaso aveva ucciso due guardie fuori dal campus ed era scappato all'interno dell'area di Virginia Tech. La doppia sparatoria di stamattina nel campus di Blacksburg, il politecnico della Virginia, e costata la vita ad almeno 29 persone, supera per gravità anche la strage avvenuta il 20 aprile del 1999 nella Columbine High School, la scuola superiore della contea di Jefferson, in Colorado. Da cui aveva tratto il suo documentario-accusa contro la società americana Michael Moore. Proprio tra quattro giorni sarà l'ottavo anniversario del massacro di Columbine. Nell'edificio della scuola superiore fecero irruzione due adolescenti armati, Eric Harris e Dylan Klebold, uccidendo un totale di 13 persone, 12 studenti e un insegnante, e ferendone altre 21, prima di suicidarsi.