Le virtù dell’ironia secondo Borges

Sarà Massimiliano Finazzer Flory a dirigere e interpretare Lo specchio di Borges, spettacolo tratto da un’antologia di testi di Jorge Luis Borges con musiche di Astor Piazzolla, eseguite dal quintetto Neofonia Ensemble. Lo spettacolo, in scena al teatro Eliseo il 21 gennaio alle ore 21, è una lezione sulla nostra cultura povera di ironia e di autoironia. Secondo Borges la causa di questa regressione risiede in un impoverimento della memoria e dell’immaginazione anche attraverso l’omologazione del linguaggio. Tornare a leggere e rileggere perché gli «eroi inconsapevoli» del nostro tempo sono i lettori, quelli che credono ancora al potere dei libri. Questa la soluzione offerta dal testo teatrale.