Virus H1N1, Berlino brucerà 16milioni di vaccini "Sono rimasti inutilizzati, non era efficace"

La Germania aveva inizialmente cercato di vendere parte delle scorte immagazzinate senza trovare alcun acquirente; solo il 10% della popolazione tedesca aveva infatti accettato di sottoporsi al vaccino

Berlino - La Germania incenerirà circa 16 milioni di dosi del vaccino contro il virus H1N1 rimasti inutilizzati dopo la pandemia del 2009: lo hanno annunciato le autorità del Land della Sassonia-Anhalt, che gestisce le scorte a livello nazionale. Berlino aveva inizialmente cercato di vendere parte delle scorte immagazzinate - circa 28 milioni di dosi - senza trovare alcun acquirente; solo il 10% della popolazione tedesca aveva infatti accettato di sottoporsi al vaccino, rivelatosi inoltre efficace anche con una singola dose quando l’Organizzazione Mondiale per la Sanità ne aveva in un primo tempo prescritte almeno due.