Visco, il Senato decide il «processo»

La conferenza dei capigruppo della Camera deciderà oggi quando discutere la mozione della Cdl sul caso Visco. L’opposizione insiste perché il viceministro vada in Parlamento a dare la sua versione dei fatti, sulle pressioni denunciate dal comandante generale della Guardia di Finanza Roberto Speciale per la sostituzione di alcuni ufficiali che indagavano sul caso Bnl-Unipol. Un’ingerenza che sarebbe provata da 12 lettere scambiate tra Visco e il generale. Schifani (Forza Italia): «Se non sarà convincente si deve dimettere».