LA VISITA IN ITALIA

La Lombardia si prepara ad accogliere quello che il governatore Roberto Formigoni definisce «il futuro uomo più potente del mondo». Si tratta del futuro presidente della Cina Xi Jinping, in missione in italia all’inizio del mese prossimo. Jinping parteciperà ai festeggiamenti del 2 giugno con il presidente Giorgio Napolitano e il premier Silvio Berlusconi. E poi ha chiesto espressamente di avere un colloquio con Formigoni, in rappresentanza della regione italiana economicamente più forte.
La missione di Xi, annunciata a sorpresa due settimane fa dal governo cinese, comincerà il primo giugno con l’arrivo a Roma. Il 2 giugno l’attuale vicepresidente parteciperà alle celebrazioni romane che quest’anno cadono nel 150mo anniversario dell’Unità d’italia, mentre il 3 giugno sarà a Milano dove cenerà in serata con un ristretto numero di grandi imprenditori. Xi sarà insediato alla presidenza cinese dal marzo 2012 diventando anche segretario di partito e presidente della commissione militare. Figlio di un eroe della rivoluzione cinese, emarginato negli anni della rivoluzione culturale, Xi - moglie nota cantante, figlia studentessa ad Harvard - è un sostenitore convinto del capitalismo privato in Cina, con particolare attenzione alla crescita delle piccole e medie imprese. E vuole capire come funziona il meccanismo in Lombardia.
\