La visita del Papa in Campidoglio: Roma lancia un nuovo umanesimo Benedetto XVI: «La capitale deve riappropriarsi della sua anima profonda, delle radici civili e cristiane per porre al centro l’uomo nella sua piena realtà»

È stata una giornata storica, ieri, per Roma. A undici anni dalla visita di Giovanni Paolo II, il Papa è tornato in Campidoglio. Accolto dal sindaco Gianni Alemanno e da una folla festante, il Pontefice si è prima affacciato dal balcone con vista Fori del sindaco, poi ha ricevuto l’onore del consiglio comunale riunito in seduta straordinaria e quindi ha benedetto la città di cui è vescovo. Il sindaco ha donato al Pontefice una pergamena che certifica la donazione di un terreno sulla Cassia ove sarà costruita una struttura intitolata a Benedetto XVI e dedicata al recupero di ragazzi in difficoltà.
Cuomo e Venditti a pagina 42