Visite gratis contro l’intestino «pigro»

Sono quattrocentomila solo in Liguria le persone che soffrono di intestino pigro in forma più o meno grave e almeno 250 mila sono donne. Inoltre nella nostra regione si spendono ogni annooltre due milioni e mezzo di euro in prodotti lassativi da farmacia e da erboristeria.Tutti coloro che soffrono di questo disturbo possono andare direttamente senza appuntamento da lunedì a venerdì in circa 100 centri tra ospedali, cliniche e studi medici, tra cui l’Ospedale Civile di Santa Margherita, per quanto riguarda la nostra regione , per sottoporsi gratuitamente a un esame specialistico. È quanto prevede la seconda settimana nazionale per la diagnosi e la cura dell’intestino pigro. L’evento, come lo scorso anno, è patrocinato dal Ministero della Salute e dalla Simg società Italiana di Medicina generalee da Cittadinanza Attiva - Tribunale per i diritti del Malato. Le persone interessate possono telefonare al numero verde 800.126.731 o visitare il sito Internet www.siucp.org per informazioni e prenotazioni. Le visite contribuiranno a far emergere quetso disturbo di cui i cittadini parlano poco per imbarazzo, ma soprattutto perché erroneamente convinti che il problema dell’intestino pigro non possa essere risolto.