La vita comincia a 40 anni, ma solo per le donne. Il sogno? Cristiano Ronaldo

Una ricerca rivela: per le signore la vera giovinezza comincia alla mezza età. Anche perchè per otto su dieci è l'ora della maturità e per sette su dieci quella dell'autonomia. E quindi? Nessuna si sente perdente nel confronto con le figlie. E le trasgressioni..

La vera giovinezza per la donna arriva a 40 anni: per ben otto donne su dieci è l'età della maturità e per sette su dieci l'autonomia. Una su due conferma che è solo a quest'età che si conquista una certa stabilità economica, anche se per ben sette su dieci c'è la sensazione di avere maggiori responsabilità e per una su due una sensazione di solitudine. È quanto emerge dai dati dello studio condotto da Meta Comunicazione, dal titolo «Confessioni da quarantenne», per sondare quali sono le priorità, i sogni e le aspirazioni delle donne quarantenni.
La ricerca è stata realizzata con il coinvolgimento di circa 100 esperti (psicologi, sociologi, medici, ricercatori, ecc.) e il parere raccolto dalle stesse donne su Internet grazie all'interazione e al monitoraggio sulle più importanti community dedicate alle donne e sui più famosi social network, che ha visto il coinvolgimento di circa 3.200 utenti-donne tra i 35 anni e i 55 anni. Il 51% chiede maggiori distrazioni e una su quattro ha il desiderio di rivivere un vero amore, come quando si era adolescenti. Certo è che ben otto su dieci si ritengono ancora giovanissime, una su tre in grado di poter sedurre qualsiasi uomo e una su due di non avere niente da invidiare ad una ventenne.
L'uomo dei desideri abbandona il grigio e riprende colore e fisicità. I più desiderati? Cristiano Ronaldo (59%), il calciatore più famoso al mondo immortalato in mutande nella pubblicità di Armani, Bruno Cabrerizo (55%), uno dei modelli più noti al mondo che appare adesso nello spot Nescafè, e «Super Mario» Balotelli (41%), l'ex Inter diventato uno dei personaggi più gossippati d'Italia. Più desiderati dei datati Clooney (36%), Fiorello (31%) e Antonacci (19%). L'82% delle quarantenni ritiene che solo a quarant'anni ci si sente veramente donna.
Ben il 53% crede di aver raggiunto una stabilità economica e il 39% si ritiene realizzata. Il 78% dichiara di essere ancora giovane e soprattutto in grado di sedurre qualsiasi uomo (35%). Se poi si volesse fare un paragone con le più giovani ventenni (per alcune loro figlie) il 47% dichiara benissimo di non avere nulla da invidiare. Non si sentono per nulla minacciate dalla «concorrenza» delle più giovani, in quanto si ritengono più attraenti (41%), con maggiore esperienza (27%). Solo in poche si sentono svantaggiate rispetto alle giovanissime (11%).
Quelle sposate credono nella famiglia (56%), adorano o desiderano i figli (82%), sono molto religiose (51%). Un pò confuso il rapporto con il marito, «ci vediamo poco» (46%), certo «non è più come quando ci siamo sposati» (41%), «non ci capiamo quasi mai» (39%). Solo il 25% indica esplicitamente andiamo d'accordo su tutto, seguito da un minima percentuale che ancora lo considera l'amore della sua vita (12%). Il 53% ha nei confronti del marito solo un sentimento di rispetto ma lo considerano distratto (56%), assente (52%), «non fa altro che sporcare» (51%), insensibile (46%), antipatico (45%), stupido (40%), noioso (37%), «privo di qualsiasi stile» (33%). Avete capito perchè la vita comincia a quarant'anni?