La vita eterna dei francobolli ancora validi quelli dal '67

C'è un mondo nel quale le vecchie lire non sono mai morte. Resistono ancora e permettono a qualcuno di fare affari. È l'universo delle poste, delle spedizioni e delle affrancature. Sì perché nonostante il vecchio conio non abbia più alcun corso legale, è ancora possibile acquistare francobolli in lire. A specificarlo sono gli addetti di Poste Italiane: tutti i marchi stampati dopo il 1967 hanno ancora valore, non sono quindi scaduti e possono essere utilizzati proprio come quello emessi in euro. Il vantaggio è immediato perché questi francobolli possono essere acquistati in una sorta di mercato parallelo con forti sconti. L'unica cosa alla quale bisogna fare attenzione è che il loro valore corrisponda, una volta convertito in euro, a quello attualmente richiesto per la spedizione. Ecco perché su pacchi, cartoline e lettere è possibile reperire tagliandi da 600 lire dedicati ai cani o le emissioni commemorative da 50 lire create in memoria di Grazie Deledda o di Arrigo Boito. Così come i marchi che riportano l'immagine di Gioacchino Belli o la locandina della Sagra musicale malatestiana di Rimini. Sicuramente una buona notizia per chi ancora sogna un ritorno alle vecchie e care lire.