Vita, morte e opere di Guido Gozzano, poeta

Abbandonò presto la ricalcatura dannunziana e diventò in breve giro di versi una delle più limpide voci della poesia italiana. Poi «la signora vestita di nulla» lo portò via con sé a 33 anni. Tubercolosi. Almo Paita nel suo Guido Gozzano (Bur, pagg. 176, euro 9,20) traccia la biografia del poeta piemontese. Un’esistenza spesa fra Torino ex capitale, la campagna del Canavese da cui invia per lettera «baci e baci...lli» agli amici, i soggiorni balsamici in Liguria, un viaggio in India che generò alcune tra le pagine migliori del decadentismo nostrano. Dedito ad amori interrotti, protagonista di una relazione molto epistolare con la poetessa Amalia Guglielminetti e appassionato di farfalle, «fiori senza stelo», Gozzano volle farsi cinematografaro. La morte lo impedì.