Vita da pendolari tra guasti e attese

Già un corto circuito si verifica all’inizio di marzo sulla linea rossa, vicino alla stazione Cadorna. Ad essere colpita, alle 7,30 del mattino, è sempre la fascia dei pendolari che si recano al lavoro. Il problema viene risolto nel giro di un’ora e mezza.
Il 20 gennaio 2006, sempre sulla linea uno, i lavori per risolvere i problemi di alimentazione elettrica durano tre ore e, anche in quell’occasione, Atm mette in campo gli autobus sostitutivi.
Uno dei black out più clamorosi resta comunque quello del 30 ottobre 2005, quando la linea uno rimane ferma per sette ore a causa di un guasto a un treno.