Vita segreta di un presentatore tv

Maurizio Acerbi

È il fine settimana de La tigre e la neve, l’atteso film di Roberto Benigni. Il comico toscano veste i panni di Attilio, un poeta innamorato, respinto però da Vittoria (Nicoletta Braschi). Pur di conquistarla, la insegue in Irak, dove incontrerà il poeta arabo Fuad (Jean Reno). Il messaggio del film è esplicito: dalla guerra ci può salvare solo l’amore e la poesia. Ha vinto il Premio della giuria al recente festival di Cannes ed è interpretato da Daniel Auteuil e Juliette Binoche: basterebbero questi due biglietti da visita per invogliare il pubblico milanese a vedere Niente da nascondere, in uscita da venerdì. L’ottimo Auteuil veste i panni di Georges, di professione conduttore televisivo, che ha una apparente vita tranquilla. Un giorno, la sua esistenza viene sconvolta da uno strano personaggio che lo perseguita con l’invio di strane videocassette che contengono immagini sue e della famiglia. All’inizio, non ci fa caso ma quando i messaggi diventano sempre più personali, capisce che chi lo tormenta è qualcuno che lo conosce bene. Sapersi filmato e controllato fa saltare i nervi al giornalista; ma tutta la famiglia entra in una crisi di nervi che sembra definitiva.
È un action thriller Assault on precinct 13, rifacimento del film di John Carpenter Distretto 13 - Le Brigate della morte, datato 1976. Il sergente capo Jake Roenick (Ethan Hawke) deve fronteggiare una piccola guerriglia. A causa del maltempo, alcuni detenuti vengono ospitati nel Distretto 13; improvvisamente, dei terroristi attaccano il distretto e i poliziotti sono costretti a chiedere aiuto ai detenuti per sopravvivere. In realtà, si scopre che gli attacchi provengono da poliziotti corrotti che non vogliono superstiti. La battaglia durerà tutta la notte.
Interessante, per il tema trattato, è Paradise Now. Due giovani palestinesi sono reclutati come kamikaze. Passano la notte prima dell’attentato con le loro famiglie e le persone che amano; l’importante è non far capire nulla. Il giorno dopo però qualcosa va storto e i due si perdono di vista. Uno dei due non è più convinto della «missione». Così si mette a cercare l’amico per impedirgli di saltare in aria.
Texas, diretto da Fausto Paravidino con Valeria Golino e Riccardo Scamarcio racconta la vita di un gruppo di amici di un piccolo paese del Piemonte attraverso le vicende accadute in tre notti tra loro distanti: un sabato di novembre, un sabato di dicembre vicino al Natale ed un sabato di febbraio. È di animazione Le avventure di Sharkboy e Lavagirl in 3-D. Protagonista è Max, un ragazzino-vittima del classico bullo della scuola. Il bambino si chiude in se stesso, inventandosi degli amici immaginari che, per magia, diventano reali. Prendendo spunto dalla mitica serie della squadra di baseball degli Orsi ecco arrivare Bad news bears con Billy Bob Thornton nel ruolo che fu di Matthau. Buttermaker (Thornton), è il coach di una squadra di baseball giovanile formata da pessimi elementi che hanno però un certo talento. L’allenatore cercherà di trasformare in una formidabile macchina da vittorie. Infine, esce I guardiani della notte, il thriller fantasy russo, ambientato nella Mosca contemporanea, che descrive la battaglia ultraterrena per mantenere la tregua millenaria tra le forze della Luce e le forze dell’Oscurità.