«La vita da solo è troppo dura»

Mauro Garcia è peruviano, vive a Milano da quattro anni, si mantiene facendo l'autista. È contento di essere qui, ma quando parla dei suoi cari, dall'altra parte del mondo, si commuove. «È troppo dura la vita da solo», dice. Gli mancano la moglie e suoi due figli, 12 e 8 anni. Non gli manca invece la determinazione a portarli in Italia. Armato di fax e scheda telefonica per chiamate internazionali, dallo scorso ottobre ha avviato la pratica per il ricongiungimento familiare, ma dal Perù gli hanno già detto che i documenti necessari non saranno pronti prima del settembre 2006. «A Lima c'è un'agenzia che gestisce le richieste del visto», spiega. Trecento dollari a commissione e undici mesi di attesa. La sollecitazione della Diocesi aiuterà - forse - ad accelerare i tempi.