Una vita sospesa tra Caraibi, India e Inghilterra

Vidiadhar Surajprasad Naipaul (nella foto con la sua attuale moglie Nadir Khannum Alvi) è nato il 17 agosto 1932 a Chaguanas, un piccolo villaggio dell’isola caraibica di Trinidad, da genitori indiani di casta braminica. Suo padre Seepersad, giornalista del Trinidad Guardian e autore di novelle, diede inizio in famiglia a una tradizione letteraria che si sarebbe trasmessa ai figli. Nel 1938 la famiglia Naipaul si trasferisce a Port of Spain, capitale politica e commerciale di Trinidad. Grazie alla passione per lo studio e per la lettura, «Vidia» si ritrova ben presto a far parte dell’élite intellettuale dell’isola, vincendo una borsa di studio per la prestigiosa università inglese di Oxford. Subito dopo la laurea, nel 1954, Naipaul si trasferisce a Londra, dove intraprende la carriera di scrittore. Collabora a diversi giornali, cura un programma della Bbc, e contemporaneamente pubblica i suoi primi romanzi: The Mystic Masseur (1957), The Suffrage of Elvira (1958) e Miguel Street (1959), ambientati nella Trinidad degli anni Quaranta. Mostra subito di essere un maestro di stile. Nel 1961 pubblica Una casa per Mr. Biswas, che gli regala una notorietà internazionale. Seguiranno moltissimi reportage di viaggio e romanzi. Nel 1990 la regina Elisabetta lo nomina Sir e nel 2001 gli viene conferito il premio Nobel per la Letteratura.