La vita sostenibile? Si impara con «Fa’ la cosa giusta»

Torna dal 30 marzo al 1 aprile alla Fiera Milano City, «Fa’ la cosa giusta!», la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, che giunge quest'anno alla sua nona edizione.
Un evento ormai affermato a livello nazionale, dopo il successo dell'edizione 2011, chiusa con 70mila visitatori, 750 espositori e 1500 studenti partecipanti al Progetto Scuole. La sezione speciale di quest'anno sarà dedicata al «Turismo Consapevole: proposte innovative per vivere i viaggi in modo sostenibile».
La fiera permetterà di lasciarsi sedurre da itinerari fuori dal comune e proporrà percorsi enogastronomici per scoprire luoghi vicini e lontani attraverso i sapori tipici dei luoghi. Diverse attività permetteranno di sperimentare direttamente attività e sport praticati nelle diverse destinazioni di viaggio, ad esempio vi sarà una parete per arrampicata, che darà la possibilità ad adulti e bambini di cimentarsi in questo sport. Questa sezione dedicherà un'intera area al «turismo lento» che propone escursioni immerse nella natura a piedi, in bicicletta, a cavallo o a dorso d'asino. Ci saranno i Parchi, le riserve naturali e le aree protette, luoghi che oltre a custodire tesori naturali, mantengono vive le tradizioni locali e l'artigianato. Gli insegnanti troveranno idee per gite che coniughino la visita alle bellezze architettoniche e la conoscenza con gli abitanti del luogo. Infine, convinti che il viaggio non sia un privilegio per pochi, ospiteremo cooperative sociali, enti e aziende che propongono soluzioni funzionali ed efficaci per anziani, persone con difficoltà motorie o psichiche. Una fiera ridisegnata, con 4 nuove sezioni tematiche. «Cosmesi naturale», che proporrà prodotti biologici e naturali per la cura del viso e del corpo: dal make up alle creme da barba, dai profumi ai deodoranti, dallo shampoo ai saponi e tanto altro ancora, per sentirsi bene con se stessi e con l'ambiente. «Abitare Green»: tutte le nuove tendenze per abitare i propri spazi in modo sostenibile. Un focus speciale sarà dedicato a orti e giardini: innovativi sistemi di irrigazione, sementi antiche e biologiche, concimi naturali e tanto altro ancora. Una sezione ad hoc sarà dedicata anche ai «Servizi per la sostenibilità»: assicurazioni solidali, progetti open source, servizi al no profit, agenzie di comunicazione green, servizi di comunicazione solidale, investimenti eticamente orientati e tutto ciò che rende un'azienda attenta all'ambiente e alla qualità del lavoro. Non mancherà lo spazio dedicato a bimbi e famiglie, il «Pianeta dei piccoli»: giochi, libri, prodotti per l'infanzia, abiti, laboratori e tutto ciò che serve per far crescere in modo sano e sostenibile i propri figli. Torneranno naturalmente anche le sezioni storiche: Mangia come parli (dedicata all'alimentazione biologica, biodinamica, a filiera corta o a km zero), Critical Fashion (moda critica, etica, realizzata con materiali biologici o riciclati), Pace e partecipazione (Associazioni, organizzazioni non governative, reti e istituzioni che promuovono i principi del consumo critico, della partecipazione e della non violenza).