Vitali senza concorrenza

Una competizione elettorale senza storia, quella andata in scena domenica e ieri a Legnano. Un risultato che non lascia spazio ad interpretazioni, con il candidato della Casa della Libertà, Lorenzo Vitali, che vince al primo turno con circa il 56,6 per cento dei voti contro un misero 17,9 per cento, che gli elettori della città del Carroccio hanno ritenuto di dover assegnare alla porta bandiera dell'Ulivo, Rosaria Rotondi. Ancora un’importante e netta conferma, quindi, del buon governo dei sindaci del centro destra. E in particolare dei primi cittadini azzurri, che a Legnano sono eletti sin dal primo turno con un trend che continua a ripetersi. Per la terza volta consecutiva, infatti, vengono subito chiamati a dirigere l'amministrazione civica della ricca e industrializzata cittadina di provincia.