Vittoria dei monaci: bandito il primo musical cambogiano

Il clero buddista ha vinto la sua battaglia: le autorità di Phnom Penh hanno vietato Where Elephants Weep, la prima opera rock cambogiana. Il Consiglio superiore della Sangha dei monaci la ritiene offensiva alla religione buddista. Il musical narra una tradizionale storia d’amore cambogiana su una colonna sonora dal pop alle sonorità khmer. Finora l’opera rock ha riscosso un enorme successo nei teatri di Phnom Penh. Ma «alcune scene insultano il buddismo», si legge nella lettera indirizzata al ministro per la Religione, come quella in cui l’attore protagonista «abbandona lo stato monacale per giacere con una donna». Salvo poi indossare di nuovo l’abito religioso.