Prima vittoria del Toro con una rete di Stellone

Torino. Prima vittoria per il Toro di Zaccheroni, 1-0 al Chievo grazie a uno dei pochi spunti di qualità in assoluto: palla in profondità di Pancaro, sponda di Muzzi e rete di Stellone. Il tutto, a inizio ripresa, Per il resto, ritmo blando e poche conclusioni. Il Chievo è lontano parente delle squadre frizzanti delle stagioni passate, il Toro ha bisogno di altre iniezioni di fiducia per provare a osare qualcosa in più. In compenso i granata hanno trovato in Cioffi, difensore esordiente in A all’età di 31 anni, l'uomo in grado di pilotare una retroguardia schierata per la prima volta a tre. Lui in difesa (che però si è rotto lo zigomo destro) e Stellone in attacco: per battere il Chievo (da salvare i soli Luciano e Semioli) non è servito granché altro, anche perché Fiore e Pancaro sono le controfigure dei giocatori che furono e in mezzo al campo la qualità latita. In cronaca, gol a parte, una conclusione di Muzzi a inizio gara, una di Luciano a metà primo tempo e un paio di angoli pericolosi di Fiore sui quali la difesa ospite ha vissuto qualche attimo di imbarazzo.