Vittorie e sconfitte, dall’antichità a oggi

Domani, venerdì 31 marzo, con il Giornale inizia una nuova grande iniziativa editoriale: Militaria. Storia, Battaglie, Armate: una prestigiosa collana di libri di grande formato e interamente a colori articolata in 12 volumi che si propone di dare una panoramica completa e approfondita dei fenomeni bellici attraverso i secoli, analizzandone gli aspetti storici, tattici, strategici, tecnici e tecnologici. Il primo volume dell’opera, insieme al primo dei dvd dedicati alle grande battaglie (vedi articolo qui a fianco), sarà in edicola domani con il Giornale al prezzo speciale di 4,90 euro più il costo del quotidiano. Dalla prossima settimana, i successivi volumi (a 14,90 euro) e dvd (a 8,90 euro).
L’opera Militaria privilegia un’esposizione organica dei fatti bellici e delle battaglie susseguitesi nei secoli. I 12 volumi presentano inoltre una descrizione puntuale dell’evoluzione delle armi e dei mezzi di terra, di mare, di aria che hanno permesso a uomini, Stati e visioni politiche di confrontarsi e ridefinirsi sullo scacchiere mondiale. Le immagini relative alle bandiere e alle uniformi, vero e proprio nucleo dell’intera opera, illustrano la composizione degli eserciti e delle marine: ruolo, storia, funzioni e struttura dei diversi corpi da combattimento - dai Lanzichenecchi ai Carabinieri Reali, dai Dragoni agli Highlanders - vengono descritti in ogni dettaglio. Le carte geografiche, infine, evidenziano le conseguenze territoriali delle guerre o degli accordi diplomatici e le tavole riguardanti il materiale bellico mostrano l’evoluzione della tecnologia e delle tattiche militari.
Il primo volume: Le Armate e le potenze europee da Carlo Magno al 1914, in edicola da domani, traccia la lunga storia degli Stati europei, dall’incoronazione di Carlo Magno al sorgere delle tensioni che sfociarono nella prima guerra mondiale. Il volume narra queste complesse vicende avvalendosi di un eccezionale apparato iconografico: migliaia di immagini, tavole, cartine e opere d’arte per orientarsi nel susseguirsi degli avvenimenti «sul campo».