Vivaldi, Piazzolla le forze della Natura

Musiche di Antonio Vivaldi e Astor Piazzolla domani, a Viterbo, in piazza San Lorenzo, nell’ambito del «Tuscia Operafestival». Musiche eseguite dall’Orchestra Ensemble «Le Muse» diretta da Laura Simionato, un’orchestra tutta al femminile che vede come unica presenza maschile il violino solista Corrado Stocchi. Le musiche di Vivaldi, affiancate in un connubio affascinante a quelle di Astor Piazzolla saranno interpretate dalla «Compagnia Gruppo Mandàla» con la regia e la partecipazione del solista Lucien Bruchon su coreografie di Paola Stressa.
Sui concerti di Antonio Vivaldi è stato ideato un balletto dal titolo «Gli Spiriti della Natura» che racconta «simbolicamente» «il complesso gioco delle forze della natura». Troviamo così il Vento (Lucien Bruchon), l’Acqua (Paola Sorressa) e il Caldo/Freddo (Giorgia Antonelli) che interagiscono con il Regno Vegetale, (elemento stagionale Valentina Palombo ed elemento imperituro Matteo Occhipinti) e il Regno Animale (principio femminile Marta Scarsella e principio maschile Massimiliano Pederiva).
Le partiture di Astor Piazzolla, invece, hanno trasportato la coreografia nel magico mondo del tango, ispirando un lavoro intitolato «I Temperamenti dell’Amore» in cui il regista e la coreografa si sono divertiti a raccontare le diversità degli approcci amorosi di quattro coppie: la coppia Affiatata (Paola Sorressa e Lucien Bruchon), la coppia Fredda (Marta Scarsella e Massimiliano Pederiva), la coppia Inesperta (Valentina Palombo e Matteo Occhipinti) e la coppia Passionale (Giorgia Antonelli e Vincenzo Abascià). La coreografia fa qui del tango una rivisitazione personale dando libero sfogo alla creatività con citazioni di Tango Nuevo.