Vivere "stile" smart o nomade, i trend si scoprono a Homi

Casa, accessori moda, cura della persona: l'arte del "buon vivere" in scena a Fiera Milano dal 15 al 18 settembre. Con molte novità come la mostra "La pelle della moda" e "Beauty Style". Torna la Stanza delle meraviglie con "La magnifica Forma". Fashion&Jewels, la creatività da indossare

E' un viaggio nello stile, anzi, negli stili che caratterizzano gusti, abitudini, tendenze, tecnologia smart e design. Stili di vita, per riassumere perfettamente il concetto, in cui si viaggia quasi come esploratori del contemporaneo ma con lo sguardo rivolto al futuro perché "l'arte del buon vivere" ha infinite declinazioni e sfumatore, oggetti belli da vedere e far vedere, funzionali e utili. Viaggio che si trova a Homi, il salone degli stili di vita che si terrà dal 15 al 18 settembre a Fiera Milano dedicato alle nuove tendenze degli oggetti per la casa e gli accessori per la persona. Cambiamenti ed evoluzioni che si susseguono per arrivare anche all'ultima declinazione proposta da Homi, lo "stile nomade".

Così gli ambienti domestici si trasformano e si arricchiscono di arredi intelligenti e oggetti portabili e interconnessi, in linea con i bisogni e le necessità dei nuovi consumatori. I luoghi di lavoro, ben lontani dalla rigida struttura degli uffici tradizionali, divengono spazi ibridi e flessibili, per adattarsi a una filosofia di vita più "smart", che abbraccia la scelta di una “esistenza itinerante" che ci consente di gestire il nostro lavoro seduti al tavolino di una caffetteria o dal divano di casa.

Novità per una manifestazione dal layout sempre nuovo e accattivante con una formula espositiva che propone aree dedicate alla sperimentazione, focus su tendenze e abitudini sempre più diffuse: dalla tavola alle decorazioni, dai complementi d' arredo, ai tessuti, dalle profumazioni per gli ambienti, ai gioielli e agli accessori moda per arrivare fino al “mondo” bimbo. Temi al centro della presentazione a cui hanno preso parte Cristian Preiata, exhibition director di Homi, Matteo Ingaramo, professore di Disegno industraiale al Politecnico di Milano e direttore di Poli.design, Marcello Antonioni, managing partner di StudiaBo-Sistema Ulisse.

Tanti prodotti fra tradizione e innovazione, collezioni e pezzi unici che in particolare hanno nell'oggettistica di arredo il loro punto di forza e riflettono il gusto del vivere: dal set di tazzine da tè al bollitore, dalle candele agli accessori per la tavola, dal tessile alle decorazioni da parete. Il grande mondo dei complementi di arredo parla di ciascuno di noi e diventa espressione di stile quando personalizziamo gli spazi della casa per renderli “unici”, circondandoci di cose a cui ci leghiamo profondamente nel tempo perché spesso si collegano al ricordo di un momento speciale. Da questo punto di vista Homi è una vetrina perfetta per scoprire accessori originali, funzionali e dal design raffinato.

La tecnologia, poi, gioca un ruolo fondamentale nella nostra vita quotidiana ed è sempre più presente nelle nostre case e negli oggetti che ci circondano, una realtàche segue la tendenza a voler essere “smart” sia fuori che dentro casa e a condividere, attraverso i social network, gli spazi della propria intimità: da qui, nasce Homi Smart, un format sperimentale, realizzato in collaborazione con Idlab,un’occasione per mettere in mostra esempi concreti del rapporto sempre più stretto tra design e tecnologia, tra bellezza vissuta attraverso gli oggetti e condivisa mediante i social network. Ecco allora la proposta di un viaggio sia fisico che virtuale, per esplorare nuovi scenari e dove trovare prototipi, progetti, idee pensate per chi ama muoversi e spostarsi.

E in un hub espositivo fatto di creatività, tecnologia e sperimentazione, non potevamo mancare le idee e le capacità dei giovani artisti e designer emergenti rappresentati dalla Design Competition, l’importante iniziativa di Regione Lombardia, in collaborazione con Unioncamere Lombardia e Adi-Associazione per il Disegno Industriale, che offre loro la possibilità di confrontarsi col mercato e di mettersi in gioco progettando nuovi oggetti per la casa e la persona.

Design e artigianato d’arte, ricerca e tradizione si coniugano con iniziative come La Magnifica Forma, evento dedicato alla riscoperta dell’unicità del patrimonio culturale e artigianale italiano, curato dall’architetto Anna Del Gatto, che Homi organizza per indagare il rapporto fra il made in Italy e i nostri Beni Culturali. La ricerca, partita nel 2014, ha affrontato in questi anni importanti temi che hanno riguardato il rapporto fra contemporaneità e scenari storico artistici del paese, proponendo una rilettura dell'artigianato nazionale in confronto alle nuove tecnologie produttive ai possibili nuovi scenari.
Protagonisti di tutti questi laboratori sono state le Pmi, le microimprese, i singoli artigiani, i progettisti senior e junior che hanno realizzato in questi anni, 500 pezzi unici. A settembre, questa "Stanza delle meraviglie" metterà in mostra attraverso un allestimento particolare una selezione degli oggetti finora realizzati , per offrire ai visitatori un nuovo approccio progettuale e di una metodologia che può coniugare passato e presente.

Tra le aree di grande richiamo, Fashion&Jewels mette in mostra il mondo ecclettico e ricco di suggestioni del bijoux e dell’accessorio moda, attraverso le tante proposte di realtà storiche del made in Italy, nomi giovani e ricchi di creatività, ma anche importanti brand internazionali. A cui si aggiungono una serie di inziative ed eventi speciali dedicati alla ricerca e alla sperimentazione, a designer affermati ed emergenti con le loro autoproduzioni inedite o che promuovono l’artigianalità italiana e ancora mostre o laboratori di ricerca.

Tra le novità La Pelle della BeaModa, mostra che celebra uno dei materiali più preziosi affascinanti ed eleganti tra gli accessorio moda. Gioielli, borse, scarpe, cinture e cappelli in pelle: un centinaio di oggetti in pelle che mettono in evidenza la creatività e la manifattura italiana, l’alto artigianato e l’alta tecnologia, la versatilità e l’eterogeneità di questo materiale straordinario. Ci saranno anche creazioni degli studenti di moda del Politecnico di Milano che proporranno un’inedita collezione realizzata con gli scarti di produzione della pelle, a dimostrazione del fatto che è possibile innovare con rispetto per l’ambiente e per l’uomo.

Nuova anche la sezione Beauty Style che offrirà soluzioni di bellezza e cura della persona. Uno spazio dove Il visitatore potrà scoprire le ultime tendenze e proposte del mondo beauty: make-up, fragranze, smalti, trattamenti uomo e donna, prodotti capelli e accessori. All’interno di questo spazio, realizzato in collaborazione con Thedecoside, agenzia di marketing e comunicazione, e il magazine Imagine si potranno inoltre testare i prodotti , attraverso percorsi esperienziali guidati da esperti e consulenti.

Homi Food è invece l’area dedicata alle produzioni agroalimentari di qualità e caratterizzate da una forte connotazione di ricerca sia nel prodotto che nel packaging. Qui sarà presente una selezione di aziende – di grandi eccellenze agroalimentari - dove il food diventa idea regalo innovativa. Veri e propri “oggetti” che si ispirano al mondo del design, che esplorano nuove forme del gusto.

Numerosi workshop, convegni, laboratori di ricerca e talk show per operatori e visitatori animeranno tra formazione, incontro, idee e opinioni l'edizione di settembre del Salone degli Stili di Vita.

Informazioni: www.homimilano.com