Dal vivo Percorsi alternativi con i «q3»

Proporre percorsi alternativi alla routine della musica dal vivo. È questo il filo rosso che accomuna i concerti odierni di q3 e dell'accoppiata Jennifer Gentle-Verdena. I primi, collettivo svizzero, allo Spazio Oberdan per «Suoni e Visioni» (ore 21). I secondi uniranno per la prima volta le forze nel segno della psichedelia rock al Magnolia (ore 22). I q3 saranno impegnati nella sonorizzazione di Nanuk l'esquimese, pellicola capolavoro del muto, firmata Robert Flaherty, capostipite del cinema documentario etnografico. Ad animare la performance multimediale, caratterizzata da sonorità jazz, hip hop e drum'n'bass, saranno Simon Quinn (basso e tastiere) e il fratello Brian (percussioni), nonché l'italianissimo Max De Aloe (armonica) e il chitarrista Usa Kurt Rosenwinkel. Al circolo in riva all'Idroscalo i veneti Jennifer Gentle Marco Fasolo (chitarra e voce) e Liviano Mos (tastiere) suoneranno assieme ai bergamaschi Alberto e Luca Ferrari (rispettivamente chitarra e batteria) dei Verdena. Saranno reinterpretate le canzoni dei Jennifer Gentle, l'unica rock band italiana della scuderia Sub Pop, l'etichetta di Seattle che lanciò i Nirvana.