Vizi e costi dei manager finiscono nella mail

da Milano

Stipendi, benefit, piccoli privilegi, affari privati: tutti messi in piazza da qualcuno che dimostra di avere facile accesso ai documenti interni di Telecom. Si nasconde dietro un account di gmail il gestore della bacheca elettronica che da qualche settimana fa disperare gli uomini della sicurezza della compagnia telefonica. E che sta invece scatenando una corsa alla «soffiata» tra i dipendenti Telecom che fanno a gara nell’inviare rivelazioni al misterioso giustiziere.
Il bollettino si intitola «Duke News» e ha come obiettivo dichiarato «la Kasta», ovvero il management aziendale. Ha iniziato infierendo su Luca Luciani, il dirigente già finito in pasto a Youtube per la sua gaffe su Waterloo, e ha proseguito mettendo in rete i redditi dei manager tratti dalla banca dati dell’Agenzia delle entrate. Poi è iniziata la caccia al benefit. Un manager di primo piano ha visto pubblicare in rete la foto del suo tapis roulant, spostato da un ufficio all’altro a spese dell’azienda. Un altro ha visto pubblicata la foto della suite a 5 stelle dove avrebbe passato un weekend di «formazione». Uno si è visto accusare di avere vantato una laurea di cui nel suo curriculum non c’è traccia. Di uno sono state pubblicate le immagini del cantiere che sta realizzando in Calabria. Fino allo scoop dell’ultimo numero, con l’elenco completo dei premi concessi al settore risorse umane: comprensivo del mansionario di ciascuno, a volte involontariamente umoristico.