Voce suadente e sex appeal per la nipotina di Tolstoj

Con il nome che si porta dietro la domanda sorge spontanea. Parente di quel tale Leone, autore di «Guerra e pace»? La risposta è affermativa. Viktoria Tolstoy vanta una discendenza diretta dal celebre scrittore russo ma ha vezzosamente mutato la «j» finale in «y». Non ha seguito, però, le orme dell’illustre avo. Il suo campo è un altro: la musica. Stiamo parlando del jazz, anzi di quel particolare sottogenere chiamato dagli esperti «jazz nordico». La giovane svedese sarà in concerto questa sera sul palco del club La Palma di via Mirri per la stagione del Fandango jazz Festival. La Tolstoy ha una voce inconfondibilmente suadente e i suoi excursus nella melodia d’autore e nel jazz di impronta classica hanno prodotto dischi di discreto successo come «Shinin on you» e il recente «My sweedish heart» che è stato da poco distribuito anche qui da noi. Il concerto inizia alle 22. Info:06-43566581.