Voci al servizio della musica per lo spirito

Da sabato a metà giugno un ciclo di sei concerti dedicati alla musica sacra con i Civici cori: si parte da Palestrina e si finisce con Haydn con la direzione di Mario Valsecchi
<br />

Pagine poco eseguite, repertori nati per l’anima, chicche “ripescate” da un ricco mondo musicale che va dal Rinascimento al Romanticismo. Sabato riparte la rassegna “Musica per lo spirito” dei Civici cori dell’Accademia internazionale della musica - Fondazione scuole civiche di Milano -: sei appuntamenti da ottobre a giugno in altrettanti luoghi suggestivi (ingresso libero, info: 02.31.33.34). Non solo chiese, anche sale patrizie o da tempi antichi aperti allo spettacolo. “Si spazierà dal Bach a Mendelssohn – spiegano all’Accademia – affrontando generi musicali diversi come la messa e il lieder”. Tra quelli da non mancare, il primo dedicato a Giovanni Pierluigi da Palestrina (25 ottobre, ore 15.30 nell’abbazia di Viboldone a San Giuliano, provincia di Milano): verranno eseguiti la “Missa ad Fugam” e dei Mottetti. “Dalla prima partitura si può dire che una messa che Palestrina ha composto nella parte centrale della sua vita – spiega il direttore Valsecchi – un periodo nel quale guardava ancora alla scuola da cui proveniva come formazione, quella fiamminga”. Interessante anche il recital dedicato ad Alessandro Grandi (19 dicembre, ore 21, nella chiesa di Santa Maria delle Grazie al Naviglio, a Milano). Grandi, storicamente collocabile nel periodo del primo Barocco, “vice” maestro di cappella con Monteverdi a San Marco, morì a Bergamo con tutta la sua famiglia a causa della peste di manzoniana memoria. Del compositore i Civici cori eseguiranno il “Vespro della Beata Vergine”. E ancora da non perdere il concerto del 4 febbraio, tutto incentrato sui Mottetti scritti dalla famiglia Bach, escluso il grande Johann Sebastian (ore 21, chiesa di Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa, Milano). “La linea quest’anno – aggiunge il maestro – è quella degli appuntamenti monografici, ogni concertò sarà dedicato a un autore o a un periodo”. Il 4 marzo 2009 recital con Brahms e Haydn (ore 21, teatro Dal Verme), il 6 maggio musiche di Mendelssohn (ore 21, chiesa di San Bartolomeo) e il 20 giugno ci sarà la “Missa in Augustiis” di Haydn (ore 21, chiesa di San Giovanni Battista alla Creta). Il Coro da Camera, formato da cantanti e studenti dei corsi superiori di canto, costituisce la struttura portante dei Cori civici “che quest’anno – conclude Valsecchi – conta nelle sue file molte voci arrivare da Corea e Giappone”.