Vodafone, cellulari anche per Bt Italia

da Roma

Nasce il primo operatore virtuale fisso-mobile dedicato alle imprese. L’accordo è stato siglato a Roma da BT Italia e Vodafone Italia e consentirà alle aziende di usufruire di servizi integrati di telefonia sia su rete fissa che mobile. Vodafone mette a disposizione di BT Italia (ex Albacom), operatore di telefonia fissa per le imprese, la propria infrastruttura di rete mobile, garantendo un ampio portafoglio di servizi mobili all'ingrosso (sms, traffico dati, roaming). L’operatore di telefonia fissa in questo modo garantirà che tutti i servizi normalmente disponibili dalla scrivania dell'ufficio siano ugualmente fruibili anche in mobilità. «Avevamo già anticipato questa linea strategica con l'introduzione di BT Corporate Fusion, la soluzione di convergenza fisso-mobile specifica per le aziende» - ha spiegato Corrado Sciolla, Amministratore Delegato di BT Italia. Ora completeremo il nostro portafogli investendo in nuove soluzioni mobili, disponibili entro fine anno. Il tutto con il nostro brand e con tariffe che decideremo autonomamente. L'obiettivo è arrivare entro 5 anni a una quota di mercato del 10% nel settore mobile di fascia business». BT infatti non ha alcuna intenzione di entrare nel settore del residenziale e neppure di mettersi in competizione con gli operatori mobili, visto che vuole differenziarsi per i servizi integrati fisso-mobile. Vodafone intanto continua la corsa nel mercato degli operatori virtuali. E quello con Bt è il terzo accordo che sottoscrive, dopo quelli siglati con Carrefour e Poste Italiane, da quando l'Italia ha liberalizzato il mercato degli operatori mobili. «È il primo accordo stretto con un operatore di telefonia pura e intendiamo continuare una politica aggressiva - sottolinea Pietro Guindani, Amministratore delegato di Vodafone Italia. Ormai il mercato è aperto e occorre dare nuovo slancio alla competizione nel mercato della telefonia».