Vodafone, mobile e fisso si fondono Inizia l’era della telefonia integrata

Imprenditori, professionisti e famiglie possono scegliere tra un ventaglio di formule per adattare il servizio alle proprie esigenze

L’integrazione fisso-mobile (la possibilità di associare a un cellulare anche il numero fisso) e il Voice over IP (ovvero la possibilità di usare le reti dati anche per la fonia) stanno innescando una rivoluzione che permetterà alle aziende di semplificare i propri problemi di telefonia, risparmiare e godere di nuovi servizi avanzati di reperibilità e collaborazione. Vodafone fa leva su queste innovazioni con due proposte: una indirizzata all’universo dei professionisti, degli artigiani o dei piccoli imprenditori («InOffice») e l’altra per le aziende di medie e grandi dimensioni con numeri interni gestiti da un centralino («Vodafone Rete Unica»).
Con «InOffice» Vodafone permette di portare il proprio numero dell’ufficio direttamente sul cellulare. Sfruttando la number portability, «InOffice» consente, infatti, di staccarsi da Telecom per la rete fissa e di usare il cellulare sia in modo tradizionale, sia per ricevere ed effettuare chiamate con il numero fisso quando ci si trova nel proprio ufficio a tariffe agevolate. Con questa soluzione, anche i telefoni cellulari diventano parte della rete telefonica aziendale. I dipendenti che utilizzano un telefonino, invece del terminale fisso, possono decidere di far registrare le chiamate pervenute al fisso su una segreteria telefonica oppure farsele trasferire sul telefonino qualora si trovassero in mobilità. «InOffice» è già disponibile in diverse versioni. Per esempio, la «Zero» consente di telefonare a numeri fissi al costo di 10 centesimi la chiamata, a fronte di un importo mensile di 9,90 euro. «InOffice Free» prevede un canone di 21,80 euro al mese e dà diritto a 2.000 minuti di chiamate gratis a bimestre. Con l’offerta «NoProblem InOffice», infine, con 30 euro al mese di canone mensile, si riceve un cellulare a scelta ed è possibile effettuare chiamate verso tutti a 0 cent fino a 1.600 minuti al bimestre. «Vodafone Rete Unica», invece, è il primo concreto esempio in Europa delle enormi potenzialità della Next Generation Network. La nuova piattaforma tecnologica che unisce la versatilità e l’innovazione delle tecnologie IP con l’affidabilità e la diffusione delle reti cellulari. Con l’offerta «Vodafone Rete Unica», oltre al vantaggio di poter associare anche un numero fisso a un cellulare, si aggiunge anche un servizio analogo a quello che normalmente viene svolto tramite un centralino. Con in più una serie di funzionalità aggiuntive e livelli di servizio che tradizionalmente sono appannaggio degli operatori di telefonia mobile. Con la nuova offerta sia i numeri fissi che quelli mobili sono integrati in un’unica rete aziendale gestita da Vodafone e tutti diventano interni del centralino. Tutti i dipendenti dell’azienda sono così liberi di scegliere quale telefono utilizzare, fisso o mobile, e avere la possibilità di essere chiamati al proprio numero di interno e di chiamarsi utilizzando i numeri brevi aziendali indipendentemente dal terminale di cui sono dotati. «Vodafone Rete Unica» include, inoltre, l’accesso a Internet e i principali servizi dati. La connettività è basata su tecnologia XDSL, secondo diversi profili in funzione delle dimensioni e delle esigenze dell’azienda. Molti i vantaggi garantiti dalla nuova soluzione: reperibilità più estesa in ufficio e in mobilità, servizi di centralino non solo per i telefoni fissi ma anche per i cellulari, riduzione di costi e oneri di gestione dovuti all’eliminazione del centralino e all’esistenza di un unico operatore per tutta la comunicazione aziendale.