Vodafone scivola a Londra

New York praticamente ingessata nella giornata di ieri, in attesa delle decisioni della Fed sul nuovo rialzo dello 0,25% dei tassi, annunciato in serata. I tre indici principali hanno oscillato intorno ai livelli di martedì, con qualche assestamento nel finale. Ancora in crescita General Motors, dopo l’annuncio del licenziamento di centinaia di colletti bianchi; migliori diversi titoli tech, con Level 3 Comm in crescita dell’11,6%, ma in rialzo anche Ciena (più 5,3%) ed e.Bay (più 2%). In Europa per il terzo giorno consecutivo crolla la Borsa di Istanbul che ieri ha perduto il 2,3%, per le difficoltà sorte nella nomina del nuovo governatore della Banca Centrale. Tutte in rosso le piazze europee, con Zurigo che perde meno grazie alla performance di Serono (più 3,3%), ai nuovi rumors circa la messa in vendita della società. Nelle altre piazze, pesanti i telefonici, il cui indice europeo cede oltre il 2%; penalizzata Vodafone, che a Londra arretra del 4 per cento.