Vodafone taglia i costi e conferma i target La Borsa apprezza: a Londra balzo del 6%

Il colosso mondiale della telefonia mobile ha chiuso il semestre con fatturato in crescita del 17% a 19,9 miliardi, oltre le attese degli analisti, anche grazie all’effetto-cambi. In calo invece a 3,3 miliardi di sterline gli utili lordi (meno 27%), a causa di svalutazioni di 1,7 miliardi in Turchia. Vodafone ha poi rivisto al ribasso le previsioni di fatturato per l’intero esercizio per la seconda volta dal gennaio scorso, portandole a una «forchetta» compresa tra 38,8 miliardi e 39,7 miliardi di sterline, mentre ha confermato i target sugli utili. La nuova strategia messa a punto dall’ad Colao non punta ad accrescere la clientela ma a convincere i clienti a usare di più i loro telefonini, soprattutto con l’accesso a Internet. Quanto all’Italia il gruppo ha chiuso i sei mesi con ricavi pari a 4,1 miliardi di euro grazie anche all’acquisizione di Tele2. I clienti mobili sono oltre 30 milioni con un aumento del 34% del numero degli abbonati mentre quelli del fisso a banda larga che hanno approfittato dell’offerta Vodafone sono 656mila.