Vodafone, il Tar boccia l’offerta sul «fisso»

da Milano

Niente telefonia fissa per Vodafone. Il Tar del Lazio ieri ha accolto l'istanza di Telecom Italia che chiedeva la sospensione del decreto con cui il ministero delle Comunicazioni, lo scorso 7 dicembre, ha autorizzato la filiale italiana del gigante della telefonia mobile inglese a sperimentare per due mesi (il termine sarebbe stato il 15 febbraio, ndr) la nuova offerta «casa numero fisso», il servizio che consente l'utilizzo del numero del telefono fisso sul cellulare. In realtà Vodafone voleva ben di più. La società aveva infatti lanciato un’offerta che prevedeva di poter convertire un numero fisso in uno mobile. Il servizio era però stato bloccato da Telecom che si era rivolta al tribunale di Roma. Secondo Vodafone comunque «la decisione del Tar non ha influenza sulla consultazione aperta sui servizi integrati fisso-mobile dall'Autorità per le comunicazioni cui spetta ora di concludere il procedimento e definire la regolamentazione del servizio e la portabilità».