La voglia di diventare imprenditori in «rete» continua ad aumentare

Lanciare una nuova attività d’impresa non fa paura, nemmeno in tempo di crisi, ma a patto di poter contare su un ombrello protettivo.
È la conclusione della ricerca sulla «fertilità» delle imprese italiane realizzata dal Centro Studi Rds-Salone Franchising Milano, su dati Assofranchising e Unioncamere.
L’analisi sulla fertilità, calcolata come saldo tra dismissione e lancio di nuove attività imprenditoriali, rivela che le aziende in franchising hanno mostrato nel periodo 2003-2010 un tasso di crescita, in termini percentuali di ragioni sociali, sempre superiore rispetto alle aziende in generale. In particolare, tra il 2006 e il 2007, il franchising è cresciuto 89 volte rispetto le aziende, e nel 2008-2009 la crescita è stata 23,6 volte superiore a quella delle aziende.
Negli ultimi due anni, contrassegnati da una frenata dell’economia, mentre le aziende italiane non hanno presentato tassi di crescita, le reti in franchising sono aumentate dell’8,9%.
«Dallo studio di questi dati emerge chiaramente che la voglia di mettersi in proprio non è calata negli ultimi anni, ma chi avvia un’attività imprenditoriale tende sempre più ad affidarsi a un network dal quale ottenere assistenza e consulenza», spiega Antonio Fossati, docente di marketing all’Università di Pavia e presidente di Rds.
Gli sviluppi recenti del settore sono al centro del Salone Franchising Milano, in programma da domani al 7 novembre a Fieramilanocity.
L’edizione 2011 sarà caratterizzata da numerosi elementi di novità: da un ampliamento dei settori espositivi, con un’area dedicata i servizi per il punto vendita, a un’attenzione sempre maggiore alla presenza di visitatori qualificati, siano essi investitori internazionali che nuovi franchisee italiani, attentamente selezionati secondo precise profilazioni, che avranno agende di appuntamenti mirati e pre-stabiliti con le aziende presenti in fiera. Potenziata, poi, la sezione dedicata ai seminari tematici, alla case history, ai workshop e agli incontri con i formatori che offriranno un ceck-up gratuito delle iniziative avviate nonché consigli per chi intende entrare nel mercato.