«Vogliamo la fontana per il nostro parco»

I ragazzi del «parchetto Grigioni», i giardini pubblici alle spalle di via Codogno, in zona Corvetto, vogliono una fontana.
Non è un capriccio, ma la richiesta che Davide e i suoi amici (una ventina e tutti sui 15 anni) rivolgono direttamente all’assessore al Decoro urbano Maurizio Cadeo. «Ci serve per bere, per sciacquarci quando cadiamo - spiega Davide, portavoce del gruppo - e per innaffiare i nostri alberelli». Ecco il nodo della questione: i loro alberelli. Dall’inizio di settembre la «giovane banda» si è data al giardinaggio. Ma sul serio. Notando che i giardini dove sono cresciuti e dove tuttora trascorrono i pomeriggi erano, effettivamente, «grigioni», hanno pensato di abbellirli con un po’ di verde, colore e profumo. Così l’idea, tutta loro, di rimboccarsi le maniche, sporcarsi le mani con la terra e seminare delle piante da frutto. Oggi il parco ha un recinto alberato di promettenti ciliegi, nespoli, albicocchi, cachi, fichi e peschi. C’è anche una serenella. «Una sola perché ci ha fatto penare, voleva crescere storta», raccontano i piccoli giardinieri.
Perché l’idea andasse a buon fine, perché desse i suoi frutti, è stato fondamentale l’aiuto di nonno Alcide, papà Agostino, di tutto il vicinato e del vivaio di piazza Corvetto (fornitori ufficiali dei semi). Per tre ragioni. Innanzitutto per «sponsorizzare» l’iniziativa (zappe, rastrelli, innaffiatoi e arnesi utili all’impresa); poi per insegnar loro le «regole del gioco ecologico», cioè consigli pratici per la corretta impostazione dell’orto dei divertimenti (luce, distanza tra le radici, quantità di acqua da versare). Infine per il sostegno dato alla loro petizione. Il tutto in cambio di una promessa: responsabilità e costanza nella manutenzione. La giovane banda dal pollice verde ha dato la sua parola. Ha deciso anche di portare in Comune la «missione fontana». E l’ha fatto seguendo un iter impeccabile: verifica dell’impianto idrico, raccolta firme e la consegna, nei prossimi giorni, all’assessore ai Parchi e giardini.