«Voglio una città a misura di bambini»

Politiche mirate per le mamme e una città a misura di bambino. Lo ha promesso Letizia Moratti presentando insieme alla psicoterapeuta Vera Slepoj il sondaggio La Milano che le mamme sognano per far crescere i loro figli. «La novità che voglio proporre - spiega la Moratti - sta nel metodo. Non politiche astratte calate dall’alto, ma interventi mirati che siano frutto di indagini, di un’attenzione per chi vive i problemi». Il campione di 392 mamme è rappresentativo ed è stato intervistato telefonicamente. Una su due che la giudica «abbastanza soddifacente», mentre per il 36 per cento è «poco soddisfacente» e per il 13 «per niente soddisfacente». In cima alla hit parade dei desideri gli interventi per ambiente, aria pulita e verde pubblico. Subito dietro la qualità delle strutture scolastiche comunali, l’assistenza sanitaria pediatrica, la sicurezza, gli spazi-gioco, il doposcuola e in coda le strutture sportive comunali. Per la Moratti tra gli interventi più urgenti le misure per migliorare la qualità dell’aria e l’aumento degli asili nido. «Le liste d’attesa - riconosce la Moratti - sono state quasi azzerate. Ora si tratta di intervenire per avvicinare i nidi alle case dei bambini e promuovere quelli aziendali».