«Vogliono abolire i tram»

Rita Smordoni

Fabio Desideri (lista Storace), da mesi lei denuncia i disservizi dell’Otto. Le hanno mai risposto?
«Mai. Eppure anche il 5 dicembre il tram si è bloccato nel solito punto, sulla salita Gianicolense, per circa un’ora. È dovuta intervenire una vecchia vettura Stanga, del 1940, per spargere sabbia sui binari e farlo ripartire. Il giorno dopo, il 6 dicembre, nuovo stop di due ore sulla linea. E il tram 3 dove lo mettiamo?».
Altri guasti?
«Peggio. Nessuno s’è accorto che, dal 28 novembre, Roma ha una linea di tram in meno. Il 3, infatti, che collega la stazione Trastevere a Valle Giulia passando per San Giovanni e Porta Maggiore, è stato sostituito dai bus. Che ovviamente trasportano la metà dei passeggeri e rimangono intrappolati nel traffico. Ufficialmente la soppressione è dovuta ai lavori in corso a via Labicana. Però, visto che pure il 19 passa lì e non è stato soppresso, può darsi che la ragione sia un’altra».
Vale a dire?
«Per esempio che in questo momento non ci sono tram a sufficienza, oppure che c’è una precisa strategia per abolire la linea del tram sostituendola in maniera permanente con il bus».
E la velocità? Il Comune e l’Atac su questo punto tacciono...
«Dati attendibili e ufficiali sulla velocità commerciale dei mezzi pubblici non vengono diffusi da anni. Eppure c’è un controllo satellitare. Quindi o i dati ci sono ma non sono divulgati perché rappresenterebbero un boomerang; oppure la velocità non è mai stata rilevata. Ma allora il controllo del satellite a che serve?».
Sulle paline intelligenti dell’8, hanno da ridire anche i disabili...
«L’Unione italiana ciechi ha denunciato, tramite internet, che l’8 è una linea completamente inaccessibile alle persone con problemi di vista, sia sulle vetture che alle fermate. Le banchine avrebbero dovuto recare i segnali tattili, così come gli attraversamenti della strada per accedere alla banchina. Poi tutti i semafori avrebbero dovuto essere sonorizzati. Era stata promessa una linea dell’8 accessibile, con annunci di fermata, sistemi per individuare a bordo i pulsanti. Non c’è stato nulla».