Vola in Borsa dopo l’accordo americano

Autogrill

Vola Autogrill in Piazza Affari dopo l’intesa siglata in Usa, tramite la sua controllata Hms Host, in cui si è aggiudicata la gestione di 12 aree di servizio autostradali. Il titolo è cresciuto 2,21%. Il contratto, che prevede un’attività di collaborazione con la New York Thruway Authority, sarà operativo da ottobre 2006 e, nei 13 anni di durata della concessione, genererà, secondo le previsioni del gruppo, un fatturato cumulato di oltre un miliardo di dollari. Hms Host è presente dal 1981 sulla New York Thruway, la più grande autostrada degli Stati Uniti, che congiunge New York City con il confine della Pennsylvania passando per Buffalo. Il percorso si estende per 1.031 chilometri (641 miglia). Sulle sue corsie ogni anno transitano 230 milioni di veicoli che percorrono oltre 12 miliardi di chilometri. I 12 punti vendita gestiti da Hms Host saranno ubicati lungo l’arteria che congiunge New York City all’area est di Rochester.