Vola Cap Gemini a Parigi

I risultati aziendali ottenuti dalle imprese europee nel secondo trimestre hanno sostenuto anche ieri i mercati azionari, con gli indici delle principali piazze che segnano rialzi intorno all’1%. Su base settoriale bene gli automobilistici, trainati da Volkswagen, che a Francoforte è salita dell’8,8%, trascinando le altre marche tedesche, con Bmw in crescita del 2,9% e DaimlerChysler dell’1,8%; mentre a Londra decolla Rolls-Royce del 5,2%. In controtendenza i farmaceutici e, dopo il crollo della vigilia di Astrazeneca, a New York è toccato ieri a Bristol Myers-Squibb accusare un crollo di oltre il 10%, perchè coinvolta in un procedimento penale con la francese Sanofi Aventis (meno 5,9%), quest’ultima quotata a Parigi. Sulla piazza francese i conti migliori hanno premiato Cap Gemini (più 7,7%), mentre sulla piazza londinese di nuovo attenzione sui titoli minerari, con Kazakhmys (più 6,4%) e Xstrata (più 5,3%), ed Antofagasta (più 4,8%).