Vola Fiat in Brasile: il titolo si riprende

Il gruppo precede Volkswagen e Gm. In Borsa scambiato l’1,2% del capitale

da Torino

I dati del mercato dell’auto di luglio confermano la posizione di Fiat quale marchio più venduto in Brasile. In luglio sono stati immatricolati 34.812 veicoli Fiat, il 26,7% di tutte le auto e veicoli commerciali leggeri venduti nel mese. Da gennaio a luglio, la quota Fiat è stata del 25,4% con 224.574 unità immatricolate. Il risultato pone Torino in vantaggio sui principali concorrenti (Volkswagen e Gm, rispettivamene con il 24 e il 23,1% di quota a luglio), con oltre 31.500 unità. Palio e Mille sono i modelli più richiesti.
Tra i commerciali leggeri si consolida la leadership del pick-up Strada (3.563 unità). Questa cifra porta il veicolo da lavoro a essere il più venduto del Brasile. Le consegne di Fiat nei primi 7 mesi rappresentano una crescita del 19,3% sullo stesso periodo del 2004. Un aumento quasi doppio rispetto a quello del mercato, salito invece del 10,2% a 883.488 unità. L’exploit di Fiat è stato anche favorito dall’introduzione, a marzo, dei modelli Palio e Uno 1.0 Flex, con motori benzina-alcol, che si avvalgono della tecnologia di Magneti Marelli. Le vendite in Brasile hanno riportato in positivo il titolo Fiat in Borsa (più 0,3%) con scambi che hanno interessato l’1,2% del capitale. Nel secondo trimestre il Brasile ha contribuito al miglioramento anno su anno del risultato delle vendite di Fiat Auto per 65 milioni.