Vola Julius Baer a Zurigo

La probabile fine della manovra al rialzo dei tassi di interesse Usa ha ridato tono a New York, con riflessi positivi anche per le Borse internazionali. A due ore dalla chiusura gli indici si mantenevano in crescita di oltre l’1%, riportando in positivo, da inizio d’anno, sia il Dow Jones che lo St&P, mentre il Nasdaq restava sotto di un 5%. In positivo i titoli bancari, mentre cedono pesantemente Conexant Systems (meno 13%) e Texaco (meno 3%). Nel Sud Est asiatico, Tokio ha chiuso ieri in rialzo dell’1,1%, trascinata da Sony, che recupera il 4% all’annuncio di un utile trimestrale in salita del 33%. In Europa le notizie aziendali hanno sostenuto i listini, con le maggiori performance degli indici per Madrid e Zurigo. Su quest’ultima piazza vola di oltre il 5% il titolo Julius Baer, mentre in Spagna il titolo Endesa segna un rialzo del 2,2% , dopo la riammissione a seguito dell’offerta del gruppo tedesco e.On. Le trimestrali hanno premiato, a Parigi, Thales (più 4%) e Michelin (più 5%).