Vola l’utile (più 48%) di easyJet

La compagnia inglese low-cost easyJet ha chiuso l’esercizio (al 30 settembre) con un fatturato di 1,792 miliardi (più 11%) e un utile al netto delle poste straordinarie pari a 191,3 milioni di sterline, in crescita del 48%. Aumentato anche il numero di passeggeri che hanno raggiunto quota 37,2 milioni, con una crescita del 13% diventando la quarta compagnia europea per dimensioni. L’indice di riempimento degli aerei è dell’84%. Quanto a Malpensa, la più importante base italiana di easyJet, le scelte annunciate da Alitalia non preoccupano la low cost. Arnaldo Munoz, responsabile per il Sud Europa della compagnia, ha ribadito che easyJet «continuerà a crescere a Malpensa indipendetemente da Alitalia». La compagnia prevede che nella stagione invernale saranno 2 milioni i passeggeri che, da Malpensa, voleranno con easyJet.