Volandri e la Garbin sconfitti Il tennis azzurro esce da Parigi

da Parigi

Il Roland Garros non è terra per gli italiani. Addio sogni di gloria per Filippo Volandri e per Tathiana Garbin, gli unici azzurri ch’erano supestiti a Parigi. Filippo si è arreso a Robredo per 6-2, 7-5, 6-1. Un brutto score! «Sono deluso - ha detto -, ero per la prima volta negli ottavi in un Grande slam, mi sono ritrovato senza energie». Le 4 ore di battaglia contro Ljubicic gli sono costate care. Contro Robredo aveva vinto in coppa Davis lo scorso anno a Santander. Anche Tathiana era stanca. Dopo essersi arresa alla Vaidisova per 6-3, 6-1 ha spiegato: «Ultimamente ho giocato troppo, sia in doppio che in singolare». Ancora più triste la sorte del tennis francese, che ha visto uscire miseramente la sua ultima rappresentante, Marion Bartoli, battuta dalla Jankovic per 6-1, 6-1. Sono nei quarti Serena Williams, che ha battuto la Safina 6-2, 6-3, la Henin, che ha vinto con la Bammer per 6-2, 6-3. Tanto per sottolineare la mia impopolare teoria, quattro signore della racchetta passeggiando hanno guadagnato 125.000 euro; chi ha perso ne ha portati a casa 66.250. La mia domanda è: «Gli spettatori, guardando le partite delle donne, quanto si saranno divertiti?».