Volandri scavalca Gasquet e si regala l’emozione Federer

da Roma

Filippo Volandri supera il francese Richard Gasquet e si qualifica per gli ottavi negli Internazionali Bnl di Roma. Ho assistito con il cuore in gola a un match incerto fino all’ultimo quindici. Sul Centrale esaurito eravamo in tanti a chiederci se il nostro eroe sarebbe riuscito ad andare fino in fondo nella sua splendida impresa. A giusta ragione Gasquet viene considerato uno degli astri nascenti del tennis mondiale. È uno dei pochi che ha battuto Federer. Dal canto suo Volandri in questo inizio stagione non ci aveva ancora convinti! Le 2 ore e 21 minuti di battaglia disputate ieri, con un risultato equilibratissimo (6-4, 6-7, 6-4) rappresentano un importante rilancio.
Spesso nel tennis occorre trovare convinzione nei propri mezzi. Alla faccia dei suoi denigratori, «Filo» ha servito toccando i 190 km all’ora. Si è mosso meravigliosamente bene, ha messo a segno favolosi punti con il diritto, che Gasquet aveva definito il suo colpo debole. Volandri non ha voluto riconoscere quello di ieri come il miglior match della sua carriera, ma di quest’anno sì! In verità avrebbe potuto chiudere in due set. Invece si è trovato a dover rincorrere l’avversario nella terza partita. Poi, sul 5-3, ha avuto un match point, concludendo, sulla battuta del francese, nel game successivo. Oggi «Filo» affronta Federer: «Ho dei bellissimi ricordi di una partita giocata contro di lui a Roma qualche anno fa. Persi al terzo set. Spero di ritrovare emozioni simili». Temo però che quello che incontrerà oggi sul Centrale sia un altro Federer.
Daniele Bracciali si è difeso con onore contro Nadal arrendendosi per 6-4, 6-2.
Entusiasmante vittoria nella prova serale di Potito Starace che ha battuto Juan Carlos Ferrero per 6-2, 3-6, 6-2.