Volano le scommesse al Palio di Montegiorgio

Antonio Terraneo

Quella appena vissuta e vinta da Fermo, grazie al volo interno di Opal Viking e la perfetta pilotata di Fabrizio Ciulla, è stata l'edizione del Palio dei Comuni più ricca sotto molti punti di vista. Alcuni numeri danno le dimensioni di una corsa, diventata evento, in grado di attirare l'attenzione mediatica e calamitare l'interesse di un'intera regione per molti giorni. Le lunghe dirette televisive regionali e satellitari che hanno raccontato il Palio nei giorni precedenti hanno convinto oltre 13mila spettatori a scegliere di trascorrere la domenica all'ippodromo San Paolo dove sono stati consumati circa 4mila pasti completi sfornati dai vari punti ristoro dell'impianto. Sulla giornata di corse oltre 209mila euro scommessi sul campo ed oltre 1 milione in tutt'Italia con un incremento rispetto all'edizione precedente del 13%. Gli svedesi che hanno portato i cavalli più forti del circuito internazionale, tra cui il vincitore Opal Viking, giunto in Italia con grande fiducia, sono arrivati in massa nelle Marche, per seguire da vicino la corsa marchigiana ed hanno paragonato il Palio per organizzazione ed entusiasmo popolare al gran premio Elittlopp che si corre a maggio a Stoccolma.