Volanti di cartone, le vere sono rotte

Ieri mattina, chi fosse passato tra piazza Cordusio e piazza San Babila, avrebbe assistito a uno spettacolo davvero esilarante: volanti di carta, identiche a quelle vere (scala 1:10) portate in giro tra le vie della città da poliziotti in borghese. Equipaggi cartacei, sì, ma molto provocatori. Un’iniziativa spiritosa per far riflettere le coscienze della gente comune, ma soprattutto quelle dei politici, ideata dal sindacato di polizia Ugl (ex Uilps). Secondo i loro dati, infatti, le vetture Alfa 159 assegnate come volanti (quindi con i colori d’istituto della polizia di Stato, bianche e azzurre) all’Ufficio prevenzione generale della questura (Upg) sono in tutto 60, di cui solo 20 realmente funzionanti (15 alla questura e 5 ai commissariati), mentre altre 40 sono in manutenzione. Una manutenzione che, a causa delle convenzioni stipulate dal Viminale per le forze dell’ordine (e che pagano le riparazioni con il contagocce) restano in officina dai 30 ai 40 giorni.
«Si tratta di vetture impiegate su tutto il turno giornaliero - spiega Francesco De Vita, segretario provinciale Ugl sindacato di polizia - e quindi sottoposte a notevole usura. Avendone così poche a disposizione, molto spesso accade che l’equipaggio del turno montante debba aspettare in caserma l’arrivo di quello smontate che, magari, ritarda in questura per ultimare delle pratiche. Il risultato è che il territorio resta sguarnito dal controllo della volante ed è il cittadino a rimetterci: visti i recenti fatti violenti di cronaca si tratta di un disagio che la gente percepisce».
«Chiediamo di essere messi in condizioni di lavorare in maniera serena - prosegue e conclude De Vita -. I fondi stanziati dal decreto sicurezza? Quelli serviranno a coprire le spese del 2008. L’anno scorso mancavano i soldi per prendere la benzina, adesso il denaro serve per garantire una snella manutenzione delle vetture di servizio. Se i cento milioni di euro stanziati per le ronde il governo li avesse dati a noi... Quando le ronde avranno bisogno del nostro intervento e ci chiameranno, che si fa se la vettura non arriva?».