Volevano ricattare il Milan: in manette 7 ultrà

Sette ultrà rossoneri del gruppo dei «Guerrieri» sono stati arrestati con l’accusa di tentata estorsione ai danni del Milan. Secondo l’accusa, avrebbero minacciato la società di via Turati di comportamenti violenti per ottenere in cambio biglietti gratuiti e il controllo del «merchandising» di curva. Un’intimidazione che non ha risparmiato nemmeno la finale di Champions League di questa sera.

Ieri, intanto, disagi per la maggior parte dei tifosi milanisti, che hanno dovuto aspettare la conclusione dello sciopero indetto dal personale Enav-Alitalia per raggiungere Atene. Chi non è partito, invece, potrà guardare la finalissima sul maxischermo allestito in Duomo.