Volevano staccargli la spina: esce dal coma

Salvatore Crisafulli, l'uomo in coma dal settembre del 2003 a causa di un incidente stradale, si è risvegliato dopo quasi due anni ed è tornato ieri sera nella sua casa di Monsummano Terme (Pistoia). Crisafulli è stato dimesso dall'ospedale San Donato di Arezzo dove è rimasto ricoverato due mesi. Il suo caso fu portato alla ribalta dal fratello Pietro che minacciò di «staccare la spina» di Salvatore per protesta contro le cure, ritenute inadeguate, a cui era stato sottoposto l'uomo.