Volevo un gatto nero

Probabilmente qualcuno avrà anche fatto il figo con il gatto nero di Appiano, da qui a metterlo sotto con la macchina forse ce ne passa. Però qualcuno dice di avere testimoni, l’altro - l’interessato - nega sdegnato e il tutto finirà in tribunale. Per lo più - lo si dice in realtà tra gli addetti ai lavori - pare che sia una leggenda metropolitana, di quelle che si raccontano anche nel mondo del calcio. Solo che questa volta è finita in mano al Direttore che prova un sano piacere ad assumerle come notizia da prima pagina mettendoci la sigla sotto. Non si sa comunque come finirà, magari ha ragione lui, magari arriveranno le scuse richieste. Però, ad esempio, a proposito di leggende metropolitane eccone un altra: nel mondo del giornalismo si narra di un Direttore che un po’ di anni fa veniva visto uscire all’ora dell’intervallo per fare accurata selezione del personale. Non si sa bene dove si recasse, eppure c’era proprio chi aveva detto di essere stato testimone della cosa. Ma il tutto non è mai finito in prima pagina: era solo una leggenda, infatti.