«Volkswagen era nelle mire degli “hedge”»

Porsche ha deciso di aumentare la sua quota in Volkswagen dal 27,3% al 31% per «salvarla dalle mire degli hedge funds. È quanto dichiara al Bild Zeitung il numero uno di Porsche, Wendelin Wiedeking, secondo il quale «se gli hedge funds fossero riusciti a scorporarla e a quotare in Borsa le diverse parti, avremmo rischiato di perdere il nostro partner più importante». Wiedeking sottolinea che «non potevamo permettere un simile spezzatino. È per questo che abbiamo agito». Smentita anche la possibilità di rilevare l’intero capitale del colosso automobilistico tedesco. «Con l’acquisizione di ulteriori azioni, prima di tutto ci manteniamo aperte tutte le opzioni per il futuro», precisa Wiedeking, aggiungendo che «ora possiamo reagire molto più velocemente, se gli hedge funds vogliono entrare nel capitale di Volkswagen».